Comunicato stampa 41a edizione DIT

Partirà dall’Appennino tosco-romagnolo il 20 luglio 2020 la 41a edizione della Discesa Internazionale del Tevere (DIT), l’evento storico che attraversa le valli del Tevere in canoa e SUP, bici ed a piedi.

La Discesa, che solitamente si svolge annualmente nel periodo tra il 25 aprile e 1 maggio con centinaia di partecipanti molti dei quali stranieri, è stata posposta quest’anno in estate a causa delle restrizione legate al COVID; grazie ad un protocollo curato anche da UISP ACQUAVIVA sarà possibile partecipare seguendo tutte le misure di prevenzione necessarie.

Per una settimana i partecipanti percorreranno le sponde del fiume con distanze e velocità differenti a seconda dell’attività intrapresa e delle proprie capacità. I percorsi giornalieri sono di circa 30/40 km per bici e canoa e 15-20 km per i camminatori.  Una avventura itinerante per sportivi e famiglie appassionate di percorsi in natura all’aria aperta. I percorsi saranno su sentieri sterrati ed attraverseranno 4 regioni lungo il fiume.

La manifestazione è anche un’occasione per visitare siti storico-archelogici che si trovano lungo il fiume e per favorire lo sviluppo di un turismo fluviale sostenibile. La Discesa è anche una sperimentazione itinerante di comunità verso rifiuti zero sono infatti vietati gli oggetti usa e getta e quelli necessariamente utilizzati vengono compensati con la raccolta di rifiuti abbandonati grazie alla partecipazione con il progetto “Riparo, riduco, riuso, raccolgo lungo il fiume Tevere” del Ministero dell’Ambiente. La plastica monouso è bandita fin dalle edizioni della fine degli anni 90’,

Durante la Discesa si incontrano diversi siti natura 2000 ed altre aree naturali dove la natura è protetta; nel passaggio in queste aree esiste un protocollo di comportamento per non incidere su habitat e specie fluviali vulnerabili. Diverse sono le comunità che si incontrano lungo il fiume con le quali ci si confronta, si condivide il percorso o gli interessi.

La Discesa 2020 dopo sette giorni finirà in Sabina all’interno della Riserva Naturale di Tevere-Farfa. Le tappe laziali sono realizzate con il contributo della Regione Lazio.

I racconti della Discesa, così come quelli delle diverse rotte fluviali italiane ed europee, potranno essere ascoltati a Roma, il 31 ottobre 2020, in occasione del secondo simposio sul Turismo fluviale sostenibile che si terrà all’interno del Meeting  “All routes lead to Rome”.